Parisi: con noi la Regione cambia pagina

Postato il Da | Categories News

“Prima si pensava non ci fossero alternative. Invece l’alternativa c’è. Noi possiamo veramente cambiare pagina, possiamo avere un governo di qualità, forte, di centrodestra in questa Regione. Possiamo finalmente fare le infrastrutture. Zingaretti ha detto di aver risanato la sanità, forse non è mai stato in un ospedale. Ha fatto un accordo con Grasso, quello che vuole regolarizzare tutti gli immigrati che sono in Italia, e la Boldrini, e hanno deciso che l’autostrada Roma-Latina non si deve fare. C’è molto da fare, ci sono investimenti da fare, bisogna cambiare la sanità, bisogna rimettere a posto i rifiuti. E soprattutto tanta occupazione, forza di lavoro, dobbiamo crescere. Questa Regione sarà grande, dobbiamo tornare a essere grandi. Dobbiamo farla diventare un modello per tutto il Paese. Se ci impegniamo possiamo cambiare”. Cos’ Stefano Parisi, candidato alla presidenza della Regione Lazio per il centrodestra, durante la manifestazione di chiusura della campagna elettorale con Giorgia Meloni a Latina.

“Il 4 marzo – ha aggiunto Parisi – succede una cosa importante: o c’è un governo di centrodestra, che è l’unica coalizione che può garantire un governo stabile al Paese, o c’è il caos. Tutti devono andare a votare, soprattutto gli indecisi. Giorgia Meloni ha voluto che fossimo uniti, perché serve un governo coeso. Abbiamo bisogno di sicurezza, e la sicurezza c’è con un governo forte, con gente competente che vuole prendere questo Paese e tirarlo dal disastro in cui si trova”.

“Dobbiamo fare un grande lavoro tutti insieme. Possiamo finalmente cambiare pagina. Dopo che avremo cambiato pagina in Regione, lo faremo anche nelle altre Province. Dove il Movimento 5 Stelle sta crescendo, lo terremo giù: basta fare buongoverno con gente competente, onesta, che ha voglia di fare e che capisce i problemi delle persone. La nostra Regione – ha concluso Parisi – sarà vicina a tutte le Province, perché non possiamo avere tutta la Regione incentrata su Roma, dobbiamo riportare sviluppo nei territori. Dateci fiducia, faremo ritornare grande il Lazio”.